fondazione mario del monte per la sostenibilità del territorio modenense

"Investire nel contemporaneo?"

Luci e ombre di una categoria delle politiche culturali.

 

 

 

La Fondazione Mario del Monte, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, della Regione Emilia-Romagna, dell'Università di Bologna e con la collaborazione di Emilia-Romagna Teatro Fondazione, ha organizzato l'incontro "Investire nel contemporaneo? - Luci e ombre di una categoria delle politiche culturali".

I partecipanti all'incontro si interrogheranno su cosa si intende per contemporaneo, partendo dalla constatazione del fatto che oggi della categoria si fa spesso un uso ambiguo, che rischia di enfatizzare l’attualità e la dispersione del presente e che, inibendo l'impiego degli strumenti critici tradizionali, consegna la cultura alle leggi del profitto e del consenso. Al contemporaneo come espediente retorico, però, può contrapporsi il senso della ricerca, della sperimentazione e della messa a punto, che del presente postulano innanzitutto l'articolazione e la profondità  storica.

 

Per dare conto del problema sono stati individuati alcuni casi in cui la definizione del contemporaneo opera un cotinuo gioco di aperture e di chiusure: l’architettura, le arti visive, la fotografia, il cinema e le tendenze della vita quotidiana.

La trattazione di questi temi sarà affidata a Andrea  Zamboni, docente di Composizione Architettonica presso l'Università  di  Bologna  e membro del Centro Studi della rivista internazionale di architettura Domusm nonché coautore di Architettura del Novecento a Reggio Emilia; alla critica, saggista, curatrice di mostre d' arte contemporanea, firma de La Stampa e conduttrice della trasmissione A3. Il formato dell'arte di Radiotre Elena  Del  Drago; al giornalista di la Repubblica e curatore del blog Fotocrazia, Michele Smargiassi; al critico cinematografico, direttore delle riviste Lo straniero e Gli asini, Goffredo Fofi; e al docente di Semiotica dell'Università di Palermo, e autore di Figure di città e Mangiare: istruzioni per l'uso, Gianfranco Marrone.

L'incontro sarà chiuso da una lettura-conversazione con l'autore di opere narrative, teatrali e saggistiche e fondatore delle riviste telematiche Nazione indiana e Il primo amoreAntonio Moresco.

Maggiori informazioni nel programma allegato in .pdf alla pagina.

 

la fotografia, il cinema e le tendenze

 

della vita quotidiana.Cosa$si$intende$per$contemporaneo?$Della$categoria$si$fa$spesso$un$uso$ambiguo,$che$rischia$di$

enfatizzare$l’attualità$e$la$dispersione$del$presente$e$che$inibendo$l'impiego$degli$strumenti$criE
tici$tradizionali$consegna$la$cultura$alle$leggi$del$profitto$e$del$consenso$elettorale.$Al$contempoE
raneo$come$espediente$retorico,$però,$può$contrapporsi$il$senso$della$ricerca,$della$sperimentaE
zione$e$della$messa$a$punto,$che$del$presente$postulano$innanzitutto$l'articolazione$e$la$profonE
dità$ storica.$Per$dare$conto$del$problema$abbiamo$individuato$alcuni$casi$in$cui$la$definizione$
del$cotemporaneo$opera$un$cotinuo$gioco$di$aperture$e$di$chiusure:$l’architettura,$le$arti$visive,$
la$fotografia,$il$cinema$e$le$tendenze$della$vita$quotidiana